Anguille

anguille

(Anguilla anguilla)

Nomi dialettali:

anguilla

anghidda

anguidda

bisciatto

anghi

bisat

capitone

ciriòla

cuzzutella

angarone

ancidda

ambidda.

Descrizione:

Di abitudini prevalentemente notturne, l'anguilla è un animale dal corpo cilindrico, compresso posteriormente ed estremamente allungato (30-50 cm i maschi e 40-100 cm le femmine); la pelle è spessa e viscida, di colore verdastro, talvolta grigio scuro, il ventre è bianco o giallastro. E' un predatore molto vorace; servendosi del suo olfatto, preda gli invertebrati presenti sul fondo, pesci e loro uova, nonché anfibi e piccoli vertebrati che abitualmente frequentano gli ambienti acquatici. L'anguilla, vive nelle acque interne fino al raggiungimento della maturità sessuale, scende in mare dove va a riprodursi in precise zone dell'Oceano Atlantico (localizzate in prossimità del Mar dei Sargassi e delle Isole Bermude); da qui le larve, dopo una lunga migrazione ed alcune metamorfosi, ritornano ai fiumi sotto forma di anguille trasparenti dette "cieche". Nella fase di accrescimento diventano gialle, mentre nella fase riproduttiva hanno il dorso nero e il ventre argenteo (anguille argentine).Le anguille muiono dopo la riproduzione. Quando l'anguilla femmina raggiunge grandi dimensioni prende il nome di "capitone", e può pesare fino a 6 Kg; i maschi rimangono più piccoli, non superano i 200 grammi di peso.

Ambiente:

L'anguilla , molto comune nel Mediterraneo e nell'Atlantico Occidentale, è una specie migratrice catadroma, cioè dopo la riproduzione che avviene in mare le larve (leptocefali) e poi i giovanili (cieche) ritornano nelle acque dolci. Di giorno vive nascosta nel fango del fondo, in mare, in acque salmastre e dolci e nelle falde sotterranee; tollera molto bene gli sbalzi di temperatura. Le anguille europee effettuano una grande migrazione tra ottobre e gennaio per la riproduzione sino al Mar dei Sargassi a 1000 m di profondità; le larve per raggiungere le coste europee e risalire le acque dei fiumi impiegano due anni e per questo si lasciano trasportare dalla Corrente del Golfo fino alle coste, dove completano la metamorfosi. Si pescano ovunque, specie nelle lagune Venete e di Comacchio.

Sistemi di pesca:

L'anguilla è pescata soprattutto nelle lagune e negli stagni per mezzo di lavorieri e bertovelli. Il lavoriero è una struttura fissa a forma di cuneo per la cattura delle specie ittiche eurialine (che vivono in acque salmastre) e sfrutta le periodiche migrazioni che i pesci effettuano dalle acque lagunari al mare; è costituito da pali infissi nell'acqua della laguna e da diverse camere che guidano il pesce in comparti sempre più stretti, dove è più facile la cattura. Presupposto fondamentale della cattura nei lavorieri è l'istinto irrefrenabile che spinge al mare l'anguilla sessualmente matura. Il bertovello, invece, è uno strumento di cattura a forma di cono con all'interno setti sempre più piccoli, che favoriscono l'entrata del pesce e ne impediscono la fuga; le esche preferite sono costituite dal granchio comune e da vermi e lombrichi. Oggi, l'allevamento dell'anguilla avviene in prevalenza con metodi intensivi in vasche di acqua dolce, partendo dall'allevamento delle "cieche". I periodi più propizi sono da ottobre a gennaio, generalmente dopo che si sono verificate abbondanti piogge.

Consumazione:

L'anguilla è considerata un pesce grasso; l'Italia è il principale produttore europeo di questo pesce, allevato con metodi di acquacoltura estensiva ed intensiva; la anguille che troviamo sui mercati provengono in parte dalle valli da pesca del delta del Po e in parte dagli stagni sardi. Parte della produzione nazionale prende la strada dei mercati europei. La carne dell'anguilla è bianca, grassa e saporita; è molto apprezzata e viene venduta viva, fresca, inscatolata, congelata e affumicata. L'anguilla si conserva facilmente sia marinata che al carpione e viene cotta preferibilmente in graticola. L'anguilla di valle ha un sapore più delicato, mentre quelle degli stagni sardi sono più saporite.

Specifiche nutrizionali:

VITAMINE:

Vitamina A 0.54 µg/100 Vitamina B1 0.28 µg/100 Vitamina C 2 µg/100

SALI MINERALI:

Sodio 87 mg/100 Calcio 18 mg/100 Ferro 0.7 mg/100 Fosforo 202 mg/100 Potassio 270 mg/100

PROTEINE, GRASSI, CARBOIDRATI, OMEGA3, ...:

Proteine 14.6 g/100 Grassi 19.6 g/100 Carboidrati 0.67 g/100.

Aggiornato il 16/07/2014 alle 16:04
regione abruzzo regione abruzzo regione abruzzo
Validato W3C Questa pagina è ML valido Questa pagina è CSS valido

Giulianova Patrimonio srl - Corso Garibaldi, 109 - 64021 Giulianova (TE)
Codice Fiscale e Partita IVA: 01607380670

Powered by Credits by GO INFOTEAM solution