Verdesca

verdesca

(Prionace glauca)

Nomi dialettali:

squalo azzurro

glauca

Descrizione:

Le sue dimensioni raggiungono circa 380cm, ma le specie che abitano il Mediterraneo si aggirano intorno ai 50 cm a 250 cm. Il suo corpo è snello, muso lungo e senza cresta interdorsale. I suoi occhi sono grandi le pinne pettorali lunghe e piuttosto sottili dagli apici incurvati. La prima pinna dorsale è piuttosto piccola e con apici curvi, posizionata ben dietro alle pinne pettorali col suo punto medio piu' vicino all'origine della pinna pelvica. La sua carenatura si presenta più bassa sul peduncolo caudale, il margine posteriore della pinna anale e' profondamente infossato. La Verdesca presenta sporgenze branchiali papillose, unico caso tra i carcharhinidi. I suoi denti superiori sono notevolmente obliqui, curvati e triangolari, con marigini dentellati. Il colore del dorso è di un vivo blu cobalto, che sfuma in celeste metallico sui fianchi e in bianco sul ventre.

Ambiente:

La verdesca abita il Mediterraneo, il Mar Adriatico e il Mar di Marmara. È una specie tipicamente d'alto mare. La verdesca compie frequenti spostamenti. Vive in ambienti in cui la temperatura si aggira di solito tra i 7 e i 16 gradi. La verdesca puo' effettuare anche incursioni sulla costa, specialmente la notte. Le giovani Verdesce possono anche abitare in acque meno profonde intorno ai 50 metri Le zone di produzione sono durante i mesi estivi intorno alle coste del Portogallo e le acque del Nord Adriatico. Si trovano anche vicino alla costa delle isole del Mediterraneo adiacenti alle grandi profondita' (p.e. Isola di Ponza ed Eolie nel Mar Tirreno). Spesso vengono avvistati in superficie, ma sono capaci di immergersi in profondità. Le loro tipiche prede sono: maccarelli, sgombri, bonitos, tonni, clupeidi, aringhe e sardine incluse e altri pesci pelagici; occasionalmente si nutrono anche di pesci di fondo tipo muggini dalle labbra spesse, gronghi e sogliole. Altre prede sono i calamari e seppie, crostacei.

Sistemi di pesca:

Si usano, in genere, sacchi di brumeggio e alcune canne di diverso libraggio. Le esche vanno tenute alle profondità volute, con dei piccoli galleggianti o dei palloncini . L'abboccata è generalmente lenta; lo squalo afferrata l'esca, molto spesso viene incontro alla barca, senza insospettirsi. Solo catturando con lenze ultrasottili la verdesca può impegnare i pescatori, altrimenti si fa rimorchiare passivamente.

Consumazione:

La verdesca è considerata un pesce semigrasso, dalla carne bianca, soda e dal sapore delicato, priva di lische e spine.

Specifiche nutrizionali:

VITAMINE:

Vitamina A 0.47 µg/100 Vitamina B1 0.05 µg/100

SALI MINERALI:

Zinco 1.26 mg/100 Sodio 85 mg/100 Calcio 6 mg/100 Ferro 1 mg/100 Fosforo 256 mg/100 Potassio 279 mg/100 Rame 0.15 mg/100 Magnesio 31 mg/100

PROTEINE, GRASSI, CARBOIDRATI, OMEGA3, ...:

Proteine 20.1 g/100 Grassi 3.9 g/100 Omega 3 0.2 g/100.

Aggiornato il 17/07/2014 alle 16:04
regione abruzzo regione abruzzo regione abruzzo
Validato W3C Questa pagina è ML valido Questa pagina è CSS valido

Giulianova Patrimonio srl - Corso Garibaldi, 109 - 64021 Giulianova (TE)
Codice Fiscale e Partita IVA: 01607380670

Powered by Credits by GO INFOTEAM solution