Gattucci

gattucci

(Scyliorhinus canicula)

Nomi dialettali:

piunca

gattina

gattù

cagnola

cacciuni

liabarda

gattodde

cagnulu

salamme

squatto

cacciotiello

gata

cazzuni

pardolle

jattupardu

Descrizione:

Il gattuccio è una specie demersale ed appartiene all'ordine degli Squaliformi; è un piccolo squalo che può raggiungere dimensioni massime di 80 cm, ma è frequente intorno ai 30-40 cm. La forma è più tondeggiante e meno affusolata degli altri squaliformi; la pelle è molto ruvida, di colore variabile dal grigio rossastro al bruno più o meno scuro, picchiettata di macchie chiare e scure; le pinne sono tondeggianti, la bocca è arcuata e munita di numerosi denti. Si ciba di crostacei, pesci e molluschi. Depone uova protette da un guscio corneo di forma caratteristica, i cui vertici si prolungano in filamenti arricciati detti "cirri", utilizzati per l'ancoraggio dell'uovo ad oggetti sommersi o ad altri organismi che vivono ancorati al fondo marino (ad esempio le gorgonie); i piccoli gattucci escono dall'uovo dopo un periodo medio di circa 5 mesi a seconda della temperatura delle acque. Specie simile è il gattopardo (Scyliorhinus stellaris), che raggiunge dimensioni leggermente superiori.

Ambiente:

Molto comune in tutto il Mediterraneo, il gattuccio vive in prossimità di fondali fangosi o sabbiosi a profondità che vanno da 20 a 400 metri, spostandosi più a largo in autunno; non ha spiccate qualità natatorie. E' una specie di abitudini notturne e passa la maggior parte suo tempo immobile in attesa di catturare le prede, comportamento che si può osservare anche in acquario al quale si adatta con facilità.

Sistemi di pesca:

Si cattura con reti a strascico (in genere oltre i 100 m) ed abbocca facilmente agli ami dei palamiti. Gli adulti riscuotono un certo interesse di mercato, soprattutto nel nord Adriatico.

Consumazione:

Ha carni buone e si consuma fresco; nell'Adriatico settentrionale viene cucinato alla griglia, dopo aver eliminato la pelle molto dura, oppure costituisce un elemento fondamentale per la zuppa di pesce. In Sardegna è utilizzato per la "burrida", piatto tipico cagliaritano. Se volete essere sicuri di aquistare i gattucci e non altri squaletti meno pregiati, acquistateli interi non spellati (la pelle di questa specie è maculata e facilmente riconoscibile).

Aggiornato il 16/07/2014 alle 17:05
regione abruzzo regione abruzzo regione abruzzo
Validato W3C Questa pagina è ML valido Questa pagina è CSS valido

Giulianova Patrimonio srl - Corso Garibaldi, 109 - 64021 Giulianova (TE)
Codice Fiscale e Partita IVA: 01607380670

Powered by Credits by GO INFOTEAM solution